Home Gravidanza Com’è Fare Sesso Dopo un Aborto

Com’è Fare Sesso Dopo un Aborto

Aborti. Ce ne sono tanti.

In Italia, il 1.8% delle donne ha avuto almeno un aborto.

Tuttavia, c’è ancora un grande tabù sull’argomento. La questione, a livello sociale, viene ancora trattata con imbarazzo, incertezza e persino con una certa ostilità.

Troppo spesso le donne vengono fatte sentire in colpa o a disagio quando parlano della loro esperienza e dei diversi modi in cui può averle interessate. In particolare quando si tratta di sesso.

Può sembrare assurdo parlare della propria vita sessuale — spesso intesa in maniera frivola, divertente, caramellata, forse anche edonistica – e insieme di aborto, evento solitamente trattato con solennità, a bassa voce, con dolore.

È importante però capire che l’aborto può influenzare la tua vita sessuale per via del processo di guarigione fisico e mentale che esso comporta – e non sei sola in questa situazione.

Quindi come si fa a passare da un aborto al sesso?

Bisogna Capire che Ogni Donna Risponde in Maniera Diversa a un Aborto

Ciascuno reagisce in maniera diversa. Potrebbe volerci un po’ di tempo per elaborare quanto accaduto – o potresti riuscire a farlo molto in fretta.

Non esiste un modo giusto o uno sbagliato.

Gli effetti di un aborto possono manifestarsi in molti modi diversi – e ogni persona li vedrà e sperimenterà in modo diverso.

Ma se ti senti nervosa, in colpa o semplicemente sopraffatta al pensiero di fare di nuovo sesso, non c’è niente di male – sappi che non sei la sola. Prenditi il tuo tempo, parla col tuo partner e non avere paura di cercare aiuto se pensi che possa servirti.

Dai una Pausa al Tuo Cervello

Dai una Pausa al Tuo Cervello

Una volta preso atto dell’aborto, quando puoi tornare alle tue normali attività?

Dato che sanguinare e avere crampi sono conseguenze normali di un aborto medico, è probabile che vorrai poterti rilassare e sentirti il più tranquilla possibile, ed è consigliabile non andare al lavoro o a scuola (sempre che tu possa evitare di farlo).

Alcune persone tornano al lavoro il giorno dopo l’aborto, ma tieni a mente che, in generale, la cosa migliore da fare dopo un intervento medico è ascoltare il tuo corpo e prendertene cura, il che significa anche decidere quando ti senti pronta a fare di nuovo sesso.

Non Dovresti Fare Sesso Subito

I dottori ufficialmente consigliano di aspettare due settimane per fare sesso dopo un aborto.  

Ed ecco il perché: sia con gli aborti medici sia con quelli chirurgici, proverai un disagio simile a quello dei crampi e sanguinerai. Prendendoti una pausa di due settimane, il tuo corpo potrà tornare tranquillamente alla normalità.

Con gli aborti chirurgici, bisogna anche stare attente a prevenire le infezioni a seguito della dilatazione della cervice. Abbiamo moltissimi batteri nella vagina, quindi c’è sempre la possibilità di prendersi un’infezione. Devi permettere alla cervice di tornare alle sue dimensioni normali, in pratica.

Se dovessi provare qualsiasi tipo di dolore, sanguinamento o dovesse venirti la febbre in qualsiasi momento, contatta subito il tuo dottore.

Detto ciò, se ti sembra che il tuo corpo sia tornato alla normalità prima che siano trascorse due settimane, di solito non c’è nessun problema nel tornare sessualmente attiva. 

Hai Bisogno della Pillola Anticoncezionale il Prima Possibile

Terminata la gravidanza, tecnicamente puoi rimanere di nuovo incinta.

Quando abortisci, quello è il primo giorno del tuo ciclo. Molte donne, perciò, avranno le mestruazioni quattro settimane dopo. In altre parole, devi iniziare a usare la pillola anticoncezionale subito dopo l’intervento.

Non devi aspettare per usare misure contraccettive.

Per fortuna, puoi cancellare la pillola dalla tua lista delle cose da fare durante la stessa visita per l’aborto.

Ogni Donna Prova Cose Diverse Durante il Sesso Dopo un Aborto

Per molte donne, il ritorno al sesso è un momento carico di imbarazzo, di emozione o entrambe le cose. Trovarsi in difficoltà è dunque del tutto normale. Ecco delle testimonianze reali di chi è tornata al sesso dopo un aborto. Non c’è niente di strano nel sentirsi un po’ stravolte.

1. Può Sembrare Leggermente Surreale 

Non ho fatto sesso subito dopo l’aborto

Anna (27): “Non ho fatto sesso subito dopo l’aborto. Ci vuole un po’ per guarire. Mi era stato detto di non farlo per alcune settimane, il che non mi ha creato problemi visto che non avrei voluto farlo comunque.

La parte più strana, almeno all’inizio, è stata il non conoscere bene la persona con cui stavo facendo sesso. Non sapeva che avessi abortito da poco. È stato quasi sei settimane dopo, mi sono sentita molto emozionata e anche un po’ nervosa.

Una volta che abbiamo iniziato a farlo, è andato tutto bene, non ho notato niente. Ma provare quelle emozioni e non poterle esprimere e comunicarle all’altra persona è stato difficile e mi è sembrato anche un po’ surreale, in un certo senso”.

Tendiamo a immaginare che gli aborti avvengano quando si è in una relazione, ma non è sempre così – e potrebbe anche essere che la persona con cui finisci per fare sesso dopo un aborto non sia la stessa con cui l’hai fatto prima.

Dipende interamente da te quanto vuoi rivelare — o non vuoi rivelare. Ma se pensi di doverti tenere dentro tutte le emozioni e di non poter spiegare cosa sta succedendo, o se hai problemi a parlarne, sentiti libera di prendere le cose con calma.

2. Puoi Avere Paura di Rimanere di Nuovo Incinta

Giulia (33): ‘’La prima volta che ho abortito avevo 19 anni. Ero all’università, per niente pronta a diventare madre. Ero un po’ imbarazzata, quindi non l’ho detto a nessuno; ho vissuto il tutto da sola. Il ragazzo con cui mi vedevo al tempo aveva una relazione con la sua fidanzata del liceo, ma si era dimenticato di dirmelo. Ero distrutta.

Le indicazioni per le cure successive all’intervento dicevano di aspettare almeno quattro settimane prima di fare di nuovo sesso dopo l’aborto, ma non volevo proprio farlo. Mi ricordo di essere diventata molto paranoica, avevo paura di rimanere di nuovo incinta e dover rifare tutto daccapo. Ho dunque aspettato un po’ prima di fare di nuovo sesso e nel frattempo mi sono buttata sullo studio”.


Alice (31): “La prima volta che ho fatto di nuovo sesso ero molto in ansia. Sono super ansiosa di natura, ma avevo abortito per via di una malattia autoimmune, il che significa che non eravamo sicuri di come avrebbe reagito il mio corpo a una gravidanza. Non avrei comunque voluto un figlio in quel periodo, ma tenerlo non era mai stata un’opzione.

L’idea di rimanere di nuovo incinta mi spaventava a morte. Il mio partner è stato comprensivo e ha lasciato che fossi io a decidere, ma non riuscivo a staccarmi da questi pensieri. Ci sono voluti sei o sette mesi prima che tornassi a una normale vita sessuale”.

È una cosa molto, molto normale. Ho parlato con diverse amiche e conoscenti che hanno abortito, e questa è probabilmente la paura più diffusa.

Abortire rappresenta un peso enorme, sia mentalmente sia fisicamente, ed è del tutto normale esitare – o sentirsi agitate – al pensiero di fare sesso e di affrontare tutto daccapo. Parla col tuo partner, prenditela con calma, e ricorda che sul mercato ci sono molte pillole anticoncezionali efficaci. Se vuoi esserne sicura al cento per cento, puoi sempre parlarne col tuo dottore.

3. Puoi Provare dei Sensi di Colpa  

Martina (25): “Mi sento in colpa, il che mi fa sentire una cattiva femminista. Non mi pento di aver abortito e non giudicherei mai nessun altro per averlo fatto, ma fare di nuovo sesso mi ha fatto sentire un po’ in colpa, anche se non so perché. Sono stata molto emozionata per tutto il tempo, ma non mi aspettavo il senso di colpa”.

Sentirsi in colpa non ti rende una cattiva femminista. Puoi pensare che ogni donna abbia il diritto di abortire – puoi essere sicura che l’aborto sia stata la scelta giusta per te – e puoi comunque sentirti indecisa, combattuta e un po’ schiacciata da tutto quanto.

La società ci manda molti messaggi nel tentativo di farci sentire in colpa per essere esseri sessuali, quindi ha perfettamente senso aver interiorizzato alcuni di quei concetti, specialmente se ti senti già vulnerabile.

Non sentirti in colpa perché provi un senso di colpa – non accumulare emozioni negative che non ti meriti.

Permettiti di elaborare tutte le sensazioni che provi, qualunque esse siano.

4. Può Sembrare Uguale a Come Era Prima dell’Aborto

Giorgia (25): “Non è stato male o strano come pensavo. C’è stata una pausa piuttosto lunga fra l’aborto e la ripresa del sesso, ed ero a pezzi quando avevo abortito. Non ho fatto sesso per alcuni mesi e, anche se ero sicuramente nervosa, non ho notato differenze.

Circa un anno dopo l’aborto mi sentivo molto instabile e sono andata da uno psicologo. Penso che sia stato a quel punto che io abbia iniziato a elaborare il tutto”.

Anche se abortire è una decisione enorme, non significa che debba cambiare per forza ogni aspetto della tua vita. Alcune persone ne risentono più di altre – alcune scoprono che influenza certe aree della loro vita più di altre. Non c’è niente di male.

Prenditi il tempo che ti serve.

Torna su questo sito se sei pronta a fare sesso.

Non solo sesso.

No, sesso davvero fantastico. Sesso bollente senza limiti, per rendere il tuo uomo completamente dipendente dal tuo corpo.

Leggi questo eBook, solo se sei pronta.