Ho la Vagina Troppo Larga?

La Guida per le Vagine Larghe

In tema di vagina, ci sono molti miti e credenze errate. Alcune persone, per esempio, credono che le vagine possano perdere la loro elasticità e diventare permanentemente larghe. Ma non è vero.

La tua vagina è elastica. Ciò significa che può allargarsi per permettere l’ingresso di qualcosa (tipo un pene o un giocattolo sessuale) o la sua uscita (tipo un bambino). Ma non ci vorrà molto prima che torni alla sua forma precedente.

La tua vagina potrebbe diventare leggermente più larga con l’età o quando hai figli, ma in generale i muscoli si espandono e contraggono proprio come una fisarmonica o un elastico.

Continua a leggere per scoprire di più sull’origine di questo mito, per capire come una vagina “stretta” potrebbe essere il sintomo di una condizione sottostante, per avere dei consigli utili a rafforzare il tuo pavimento pelvico e molto altro.

Il mito della ‘vagina larga’

Prima di tutto: non esiste una vagina “larga”. Potrebbe cambiare nel corso del tempo per via dell’età o di un parto, ma non perderà permanentemente la sua elasticità.

Il mito della vagina “larga” è stato usato storicamente per fare vergognare le donne della loro vita sessuale. Dopotutto, la terminologia “vagina larga” non viene usata per descrivere una donna che fa molto sesso col suo partner. È usata principalmente per descrivere una donna che ha fatto sesso con più di un uomo.

Ma la verità è che non importa con chi fai sesso o quanto spesso.

La penetrazione non farà allargare permanentemente la tua vagina.

Una vagina ‘stretta’ non è necessariamente una cosa buona

È importante sapere che una vagina “stretta” potrebbe essere sintomo di un problema sottostante, soprattutto se provi dolore durante la penetrazione.

I tuoi muscoli vaginali si rilassano naturalmente quando sei eccitata. Se non lo sei, o se non sei interessata o preparata fisicamente al rapporto, la tua vagina non si rilassa, né si lubrifica da sola e si allarga.

Dei muscoli vaginali stretti, quindi, potrebbero rendere il rapporto sessuale doloroso o impossibile da portare a termine. Una strettezza vaginale estrema potrebbe anche essere segno di vaginismo. Si tratta di un disturbo fisico curabile e puoi leggere qui per scoprire di più al riguardo.

La tua vagina cambierà nel corso del tempo

Ci sono solo due cose che possono influenzare l’elasticità della tua vagina: l’età e il parto. Il sesso frequente – o la sua mancanza – non farà perdere elasticità alla tua vagina.

Nel corso del tempo, il parto e l’età potrebbero potenzialmente causare un leggero e naturale allargamento della vagina. Le donne che hanno avuto più di un parto vaginale potrebbero avere dei muscoli vaginali indeboliti. Tuttavia, l’età potrebbe farla allargare leggermente a prescindere dal fatto che tu abbia avuto figli o meno.

Partorire

È naturale che la tua vagina cambi dopo un parto vaginale. Dopotutto, i tuoi muscoli si devono allargare per permettere al bambino di passare attraverso il canale uterino e fuori dalla tua vagina.

Dopo la nascita del bambino, potresti notare che la tua vagina sembra essere leggermente più larga del solito. È del tutto normale. Dovrebbe tornare alla sua forma originale dopo alcuni giorni, anche se potrebbe non essere esattamente come prima.

Se hai partorito diverse volte, ci sono più probabilità che i tuoi muscoli vaginali perdano un po’ di elasticità. Se non sei a tuo agio con questa cosa, puoi fare alcuni esercizi per rafforzare i muscoli prima, durante e dopo la gravidanza.

Età

Potresti iniziare a vedere dei cambiamenti nell’elasticità della vagina a partire dai 40 anni. Ciò è dovuto al calo dei livelli di estrogeno che si riscontra in premenopausa.

Una perdita di estrogeno significa che il tuo tessuto vaginale diventerà:

  • meno acidico
  • meno elastico o flessibile
  • più sottile
  • più asciutto

Questi cambiamenti potrebbero diventare più evidenti una volta che raggiungi la menopausa vera e propria.

Come rafforzare i tuoi muscoli vaginali

Gli esercizi pelvici sono un ottimo modo per rafforzare i muscoli del tuo pavimento pelvico. Questi muscoli aiutano a supportare:

  • intestino tenue
  • utero
  • vescica
  • retto

Quando i muscoli del pavimento pelvico sono indeboliti dall’età o dal parto, potresti:

  • avere dolori nell’area pelvica
  • provare dolore durante i rapporti sessuali
  • avere perdite urinali accidentali
  • sentire il bisogno costante di fare pipì

Sei interessata a rafforzare il tuo pavimento pelvico? Ecco alcuni esercizi che puoi provare:

Esercizi di Kegel

Prima di tutto, devi individuare i muscoli del tuo pavimento pelvico. Per farlo, fermati a metà del flusso mentre stai facendo pipì. Se ci riesci, hai capito quali sono i muscoli giusti.

Una volta fatto, segui questi passaggi:

  1. Scegli una posizione per i tuoi esercizi. La maggior parte delle persone preferisce stendersi sulla schiena.
  2. Stringi i muscoli del pavimento pelvico. Tienili contratti per 7 secondi, poi rilassali per altri 7.
  3. Ripeti il secondo passaggio almeno 3 volte di fila.

Man mano che rafforzi i muscoli, aumenta la durata a 10 secondi. Cerca di non contrarre cosce, addominali o sedere quando fai gli esercizi di Kegel. Concentrati solo sul pavimento pelvico.

Per ottenere i risultati migliori, falli dalle 5 alle 10 volte al giorno. Dovresti notare dei risultati nel giro di poche settimane.

Tuttavia, stai attenta. Stiamo parlando di muscoli.

E sappiamo tutti come ci sentiamo dopo un allenamento troppo intenso.

Allenare i muscoli vaginali renderà la mia vagina più stretta? 

Due studi ecografici condotti su donne che hanno allenato i loro muscoli vaginali hanno scoperto che erano più spessi e più forti dopo gli esercizi per il pavimento pelvico. Chi prima aveva muscoli sottili, che causavano perdite di urina, dopo aveva muscoli più spessi che hanno garantito meno perdite – risolvendo in parte il principio di incontinenza o riducendo lo stress.

È stato provato che l’uso di coni vaginali e/o la pratica degli esercizi di Kegel per aumentare la forza dei muscoli migliora il tono muscolare e diminuisce le perdite di urina. Anche se alcuni di questi studi non hanno misurato la strettezza vaginale di per sé, quando i muscoli crescono una donna può contrarli volontariamente per stringere l’apertura vaginale.

Ho provato gli esercizi di Kegel ma non hanno funzionato

Presumendo che gli esercizi di Kegel siano stati fatti nel modo corretto, potrebbe essere tempo di provare altre soluzioni. Una scelta a bassa tecnologia sono i coni vaginali.

Coni vaginali

Puoi rafforzare i muscoli del tuo pavimento pelvico usando un cono vaginale. È un oggetto pesante, delle dimensioni di un assorbente interno, che si mette all’interno della vagina.

Fai così:

Inserisci il cono più leggero nella vagina. Stringi i muscoli. Tienilo dentro per circa 15 minuti, due volte al giorno.

Aumenta il peso del cono man mano che riesci a tenerlo sempre meglio all’interno della vagina.

Stimolazione elettrica neuromuscolare (Neuromuscular electrical stimulation – NMES)

La NMES può aiutare a rafforzare i muscoli vaginali mandando, per mezzo di una sonda, una corrente elettrica al tuo pavimento pelvico. La stimolazione elettrica può fare contrarre e rilassare i muscoli.

Puoi usare un’unità casalinga di NMES o fartela fare dal dottore. Una sessione di solito dura 20 minuti. Dovresti farla una volta ogni quattro giorni per qualche settimana.

Posizioni per una vagina stretta

Il tuo uomo ha problemi a raggiungere l’orgasmo perché hai la vagina troppo larga o il suo pene è troppo piccolo?

Prova queste posizioni.

Unisci le gambe

Questo è il mio primo consiglio sacro. Unisci le gambe. In questo modo, la tua vagina sarà più stretta e ci sarà più frizione.

La posizione a pecorina mostrata nell’immagine è un ottimo esempio di posizione a gambe chiuse. Ci sarà più frizione sul pene e lui raggiungerà l’orgasmo più in fretta.

la tua vagina sarà più stretta e ci sarà più frizione.

Ciò significa che quando fai l’opposto, cioè allarghi le gambe durante la penetrazione, si creerà meno tensione.

Per esempio, in questa posizione.

Le tue gambe sarebbero molto più aperte, perché dovresti cingergli il corpo.

Prova il sesso anale 

Il tuo sedere è molto stretto.

Se lui ha problemi ad avere un orgasmo perché non c’è abbastanza frizione, ti garantisco che questa è la soluzione.

La frizione sul suo pene sarà immensa, quindi provalo.

Tuttavia, devi avere la preparazione giusta e fare dei preliminari perfetti.

Perciò, leggi prima questo articolo sul sesso anale per scoprire tutti i consigli migliori. 

Il Metodo della Dea del Sesso

Il sesso è fantastico. Ma servono due persone per farlo.

Tu e il tuo uomo. La cosa incredibile è che quando leggerai il Metodo della Dea del Sesso non diventerai solo più brava.

No.

È la guida perfetta per comunicare col tuo uomo e anche per renderlo migliore sotto le lenzuola. Diventerete la coppia perfetta.

Lui avrà il rapporto sessuale migliore della sua vita.

Si dimenticherà di tutte le ragazze con cui è stato in passato.

Sarà concentrato esclusivamente su di te. Perché sei la donna che può farlo impazzire e che sa cosa vuole.

Compra il tuo e-Book qui.

Articoli interessanti

Similar articles

Subscribe to our newsletter