Protesi Mammarie, Sì o No?

Le protesi mammarie possono davvero accrescere l’autostima di una donna. Risolvono problemi fisici come un seno piccolo, asimmetrico o cadente, dandogli un aspetto migliore e più naturale. Tuttavia, hanno costi elevati e possono comportare seri rischi per la salute. Le protesi mammarie devono essere sostituite dopo alcuni anni, per cui è un impegno per la vita. Sono tutti fattori da considerare nel decidere il da farsi.

Nel mondo ideale, ogni donna ama il proprio corpo e si limita a far ricorso a un paio di trucchi giusto per sistemare qualcosa che non va. In questo mondo, invece, sono molte le giovani donne che scelgono l’approccio estremo della chirurgia cosmetica per trasformarsi.

Quella più comune?

La mastoplastica additiva. Ogni anno, centinaia di migliaia di donne scelgono di farsi mettere degli impianti al seno.

Facendo una ricerca su Google, troverai probabilmente delle storie felici sui siti web dei produttori di protesi, storie di donne che raccontano del loro amore per questa nuova forma di seno. Ma potresti anche imbatterti in storie dell’orrore di donne che dicono che le protesi le hanno private della loro salute.

È difficile avere un quadro chiaro. Per questo risponderò alle vostre domande sulle protesi mammarie.

Le Protesi Mammarie Possono Aiutare a Migliorare la Tua Autostima

Iniziamo con una storia di una delle nostre lettrici (Emma). 

Quando ha compiuto 20 anni, Emma ha capito che non le sarebbe più cresciuto il seno – ma ha messo da parte l’idea delle protesi mammarie.

Per sei anni ha resistito alle pressioni della società – immagini di attrici e attricette, l’attenzione all’anatomia femminile.

“Te lo sbattono in faccia in ogni momento e mi sono sentita meno donna” dice Emma, adesso ventiseienne.

Alla fine, si è decisa a farlo – ha detto addio per sempre ai reggiseni imbottiti e ha scelto delle protesi in silicone.

“Potrebbe sembrare meschino ad alcune persone, ma sentivo di dover fare qualcosa al riguardo. Non ho scelto delle protesi enormi, ma che mi stessero bene. Non volevo che la gente si guardasse e dicesse ‘Guarda cosa ha fatto’”.

I risultati?

“Non riesco a credere quanto sembrino vere, naturali. Non ci sono parole per descrivere quanto sia felice”.

Le protesi mammarie sono anche una soluzione per molte donne che soffrono di micromastia.

Elisa (36): ‘’Avevo due capezzoli su un petto piatto. Sembrava il petto di una preadolescente. Adesso mi sento una donna vera”.

Le Protesi Mammarie Possono Aiutare a Far Sembrare il Tuo Corpo Più “Naturale”

Le Protesi Mammarie Possono Aiutare a Far Sembrare il Tuo Corpo Più “Naturale”

Le protesi mammarie sono una soluzione anche per le giovani donne che hanno un seno asimmetrico. Infatti, è possibile che in alcuni casi i seni non siano uguali, che differiscano per dimensione o forma.

Ci ha scritto Chiara (29) e anche lei ha fatto una mastoplastica additiva.

‘’I miei seni erano completamente diversi. Uno era una coppa D, l’altro una coppa B. Era davvero imbarazzante. Mi sentivo deforme. Non mi sembrava una parte del corpo normale. Volevo apparire meglio in costume e con i vestiti. Adesso mi guardo allo specchio e penso: ‘È così che dovrei essere’. Sono più sicura di me ora. Posso andare a fare shopping e mi sta tutto benissimo”.

Se Sei una Mamma, le Protesi Mammarie Possono Darti un Nuovo Aspetto

Per alcune donne, il seno non è mai stato un problema.

Tuttavia, dopo diverse gravidanze e con l’avanzare dell’età, avrà un aspetto diverso.

Alina (45): ‘’Quando ero più giovane avevo un seno perfetto. Tuttavia, dopo il mio terzo figlio il tessuto mammario ha ceduto, sembrava un sacchetto sgonfio. Il mio corpo è tornato subito in forma dopo le gravidanze, ma il seno no. Rivolevo indietro il mio corpo.

Mi sono sempre piaciuta. Mi sono allenata molto, ma il seno non è mai tornato come prima. Volevo avere la bella taglia di una volta. Ci sono state alcune complicazioni durante l’intervento e ci è voluto molto tempo prima che fossero come le volevo. Ma ora mi sento di nuovo più giovane”.

Tuttavia, Alcune Donne Hanno Problemi Psicologici che non Spariranno Dopo l’Intervento

Per la maggior parte delle donne, il passo è importante, e spesso positivo. Alcuni studi hanno dimostrato che le protesi al seno possono aiutare a migliorare l’autostima, l’immagine di sé e la soddisfazione sessuale.

Altre ricerche hanno però richiamato l’attenzione sulla necessità, prima dell’intervento, di eseguire degli esami medici accurati e di autoconsapevolezza.

Tuttavia, Alcune Donne Hanno Problemi Psicologici che non Spariranno Dopo l’Intervento

Quando l’autostima e la percezione di sé sono più fragili, le persone tendono ad avere aspettative poco realistiche in merito ai risultati della mastoplastica additiva.

Alcuni studiosi hanno scoperto che per queste donne l’intervento è una sorta di cerotto da mettere su problemi maggiori. Seppure si sentano meglio dopo, l’intervento non è in grado di trasformare una percezione di sé fragile o estremamente vulnerabile.

Alcune donne sperano che le protesi siano una soluzione veloce per dei problemi di salute mentale. Ci sono studi che hanno sicuramente dimostrato gli alti livelli di soddisfazione e il miglioramento nella qualità di vita a seguito di questo intervento. Ma un decennio dopo quella soddisfazione svanisce.

Perché?

Perché un problema psicologico non può essere risolto con un intervento chirurgico. Quando un problema psicologico non viene risolto, ci sono alte probabilità che la malattia psichiatrica peggiori in futuro o che si sviluppi più avanti.

Il punto è: le donne devono essere consapevoli di questo rischio. Una donna sa se ha sofferto di depressione in passato. Dovrebbe sapere che quella depressione può tornare.

Una protesi al seno non risolverà i tuoi problemi psicologici.

Le Protesi Comportano dei Rischi per la Salute 

Ci sono due tipi diversi di protesi: saline e in silicone.

Il tipo e la dimensione delle protesi si basano di solito sull’elasticità della pelle, l’aumento di dimensioni desiderato, l’anatomia del seno e la corporatura.

Gli impianti salini contengono acqua salata sterile. Le protesi in silicone contengono un gel che al tatto somiglia molto di più al tessuto mammario vero.

Di tanto in tanto, i produttori creano nuovi tipi di protesi, quindi potrebbero esserci altre opzioni disponibili. I rischi per la salute dell’intervento e delle protesi possono includere (ma non sono limitati a):

  • Infezioni
  • Dolore, perdita di sangue, gonfiore ed ematomi
  • Perdita o rottura della protesi
  • Cambiamenti cosmetici indesiderati, come rughe, fossette e grinze
  • Guarigione irregolare attorno alla protesi o alle incisioni
  • Cambiamenti nella sensibilità di capezzoli e seno (temporanei o permanenti)
  • Contrattura capsulare o irrigidimento del tessuto attorno al seno
  • Necessità di ulteriori interventi – spesso le protesi non durano per tutta la vita. Fino al 20 percento delle persone con protesi mammarie deve farle rimuovere o sostituire a causa di complicazioni.

Si conosce invece ancora poco riguardo all’impatto su gravidanze, bambini e sulla possibilità di allattare al seno. I pochi studi condotti non hanno evidenziato rischi maggiori di difetti congeniti in bambini nati da madri con protesi mammarie.

Inoltre, lo sviluppo delle riserve di latte materno durante la gravidanza e l’allattamento dipendono da molti fattori collegati alla mastoplastica additiva. L’introduzione di protesi di solito non influenza le ghiandole mammarie e i dotti galattofori, permettendo così la produzione di latte.

Tuttavia, durante l’intervento viene rimosso un po’ di tessuto mammario, il che potrebbe potenzialmente interferire sulla buona produzione del latte. Può dipendere anche dal tipo di incisioni eseguito, poiché alcune potrebbero recidere dei nervi del seno necessari per l’allattamento. A causa di ciò, alcune madri con protesi possono farlo, altre no.

In aggiunta alla produzione di latte, potrebbe cambiare anche l’aspetto del seno, poiché le protesi non preverranno il cedimento causato dalla gravidanza o da altri cambiamenti. Una procedura di sollevamento mammario aiuterebbe a prevenire il cedimento. Infine, siccome non c’è nessun modo certo per individuare la presenza di silicone nel latte materno, non è noto se questo possa trasferirsi dalla protesi al latte (e quindi al bambino).

Quando arriverà il momento, potresti dover effettuare esami specializzati per assicurarti che i medici possano vedere bene il tessuto mammario.

Perciò, sii consapevole del fatto che le protesi possono portare ad alcuni seri problemi di salute.

Le Protesi Sono un Impegno per la Vita  

Un altro fattore da tenere a mente: una protesi non è permanente e a un certo punto cederà e dovrà essere sostituita.

Le Protesi Sono un Impegno per la Vita

Il numero di persone che non lo sa è impressionante.

Il seno di una donna cambia naturalmente nel corso del tempo, mentre gli impianti mammari restano uguali. Le protesi che stavano bene a una donna di 25 anni potrebbero non avere più lo stesso aspetto dopo che ha avuto dei figli, ha allattato o è invecchiata.

Dopo la gravidanza, il seno non subirà molti cambiamenti, specialmente se la donna ha tenuto il proprio peso sotto controllo.

Se sei una donna più giovane, devi pensarci attentamente e capire se è quello che vuoi davvero.

È una decisione molto importante, e il livello di maturità fa la differenza. Dovrai continuare a occuparti delle protesi e a controllarle, e se necessario sottoporti ad altri interventi.

Le protesi mammarie sono un progetto a lungo termine… un impegno per la vita. Non c’è motivo di fare tutto di corsa.

Inoltre, il Prezzo Potrebbe Essere Molto Elevato

È molto importante affrontare l’intervento capendone bene i costi – altrimenti rimarrai sbigottita.

La tua assicurazione sanitaria copre il costo di questo tipo di intervento?

E ci sono alte probabilità che non copra nemmeno gli interventi successivi. Va messo in conto che possono verificarsi delle complicazioni, e che a volte gli interventi di chirurgia di revisione sono necessari per correggere un problema.

Inoltre, sia le protesi saline sia quelle in silicone devono a un certo punto essere sostituite perché si rompono.

Devi scendere a patti con questa realtà… Niente dura per sempre. Perciò, metti in conto almeno una seconda mastoplastica nel corso della vita, forse anche più di una.

La Decisione Spetta a Te

Conoscere i rischi per la salute può aiutarti molto a capire se vuoi procedere o meno con l’intervento. Ma hai pensato anche ad altri fattori che potrebbero influenzare la tua decisione?

Quali sono per te i vantaggi di avere un seno più grande?

Ci sono a tuo parere dei potenziali svantaggi non legati alla salute?

Quale sarebbe la tua taglia ideale?

E qual è stato il processo che ti ha portato a decidere che quella taglia sarebbe ideale per te?

Siamo bombardati da messaggi che ci dicono che aspetto “dovrebbe” avere il seno. Famiglia, amici, amanti, pubblicità, film e molte altre cose influenzano al riguardo il punto di vista delle persone.

Potrebbe esserti utile pensare a cosa influenza te nel cercare di giungere a una conclusione che sia giusta per le tue necessità.

Ci sono molte probabilità che chi ti sta intorno abbia un’opinione sulle protesi al seno. Ma la decisione è tua

Se non sei contenta del tuo corpo e desideri migliorarlo.

E ci hai pensato razionalmente.

E capisci quali sono le conseguenze, e che è un viaggio che dura una vita.

E sai di non avere problemi di tipo psicologico.

E sei hai i soldi per farlo.

E sei davvero sicura che sia questa la cosa da dover sistemare.

Allora, perché no?

Tuttavia,

Fallo per te stessa.

Non farlo per salvare il tuo matrimonio o per il tuo nuovo ragazzo. Non farlo quando stai vivendo dei cambiamenti importanti nella tua vita, come un divorzio o un lutto in famiglia.

Le protesi al seno non ti cambieranno la vita, non ti faranno avere un nuovo lavoro, non ti faranno uscire con più uomini. Ma possono farti sentire più sicura di te stessa.

E, soprattutto, le protesi al seno non ti renderanno una Dea del Sesso

Sono le tue abilità a renderti una Dea del Sesso…

Sapere come funziona il corpo maschile…

La capacità di dargli un po’ meno di quello che vuole, di modo che diventi dipendente da te. Compi l’ultimo passo e diventa una Dea del Sesso.

Articoli interessanti

Similar articles

Subscribe to our newsletter