Prurito Vaginale: 8 Motivi per Cui ti Prude la Vagina

Le vagine sono fantastiche, ma se ce l’hai ci sono buone probabilità che, almeno una volta nella vita, ti sia chiesta: “Perché mi prude la vagina?”. A volte le cose là sotto possono essere poco divertenti. Ma il fatto è questo: il prurito vaginale è super comune e raramente è motivo di preoccupazione (per quanto sia comunque molto frustrante). Ci sono poche cose più irritanti di una vulva pruriginosa.

Quindi, cosa significa quando la vulva o la vagina prudono? Tieni a mente che qualsiasi cosa ti dia grande fastidio dovrebbe essere valutata da un dottore, e lo stesso vale per i problemi ricorrenti. Fare un controllo annuale dal ginecologo ed eseguire regolarmente degli esami per le malattie sessualmente trasmissibili è di vitale importanza per essere certa che non ci sia niente di serio di cui preoccuparsi. E imparare a conoscere la tua vagina e la vulva tramite l’educazione e l’esplorazione del tuo corpo ti aiuterà a capire cosa stia succedendo là sotto.

Ma ecco alcuni dei motivi più comuni per cui la tua zona vaginale o la vulva potrebbero essere pruriginose.

Hump Day Grapefruit GIF by bjorn - Find & Share on GIPHY
Giphy.com

1. Candida

La maggior parte delle ragazze giovani ipotizza che il prurito alla vagina sia causato dalla candida, e di solito hanno ragione. Almeno il 75% delle donne afferma di avere avuto un’infezione di questo tipo nel corso della vita. Il termine tecnico è candidosi vulvovaginale, e sono in molti a volere sapere come prevenirla. È importante sapere che la candida è nota come “infezione opportunistica”, il che significa che questo fungo è presente in quantità ridotta in una persona normale, e prolifera e provoca un’infezione vera e propria e dei sintomi solo nelle condizioni giuste. La candida, come la maggior parte dei funghi, ha bisogno di calore, umidità e cibo per proliferare.

Puoi ridurre il rischio di infezioni togliendo il prima possibile l’intimo bagnato dopo lo sport e altre attività che ti fanno sudare. Per il trattamento esistono dei farmaci.

2. Irritazioni Causate dalla Depilazione

Questa sembra semplice, ma se ti senti particolarmente irritata potrebbe essere colpa della depilazione. Lascia riposare la pelle per alcune settimane e vedi se ti senti meglio. Potresti anche essere sorpresa da quanto ami il nuovo look e capire che non vuoi più depilarti là sotto, soprattutto perché eliminare i peli pubici può in realtà causare delle MST.

Click Click GIF by muhahalicia - Find & Share on GIPHY
Giphy.com

3. Squilibrio del pH Vaginale

Il disagio vaginale, come il prurito e il bruciore, e persino un cattivo odore, possono essere il risultato di uno squilibrio nel tuo ecosistema vaginale, secondo Botros Rizk. Le attività quotidiane, come allenamenti, rapporti sessuali e lavande vaginali possono alterare il pH normale della vagina che, a sua volta, modifica l’equilibrio fra i batteri amichevoli che aiutano la tua vagina a pulirsi da sola e quelli cattivi che provocano disagio.

Anche in questo caso, togliere in fretta l’intimo bagnato può essere d’aiuto. Evita le lavande vaginali e altri prodotti per la “pulizia”. Lascia che la tua vagina si preda cura di sé.

4. Vaginosi Batterica

Una delle cause più comuni del prurito vaginale è la vaginosi batterica. Questa condizione è il risultato di uno “squilibrio fra i batteri ‘buoni’ e ‘nocivi’ che si trovano normalmente nella vagina di una persona. In pratica, i batteri ‘cattivi’ aumentano, e quelli ‘buoni’ diminuiscono.” Secondo la Clinica Mayo, ci sono diversi trattamenti per aiutarti a guarire. Anche se i probiotici, come quelli contenuti nello yogurt greco, nella kombucha e nei cibi sott’aceto potrebbero aiutarti a gestirla, sono necessarie più ricerche per confermarne l’efficacia.

Dirty Mind Sexo GIF by EyeBodega - Find & Share on GIPHY
Giphy.com

5. Irritazione Vaginale Causata da Prodotti di Uso Quotidiano (Sapone, Carta igienica, ecc.)

Se non c’è alcuna infezione, la causa più probabile del prurito vaginale sono le sostanze chimiche. Fra i colpevoli più comuni ci sono il detersivo per il bucato, l’ammorbidente, la candeggina usata sui vestiti, alcuni tipi di carta igienica e i prodotti sanitari, soprattutto quelli profumati. Gli spray e le lavande vaginali profumati possono causare irritazioni. Inutile dire che la vagina è un’area delicata, e le sostanze chimiche e irritanti devono rimanerne alla larga.

Se possibile, evita i prodotti che contengono profumi e cerca di usare un sapone non irritante quando fai la doccia. Sostituire il detersivo e altri prodotti per il bucato con alternative più sicure potrebbe essere ciò di cui hai bisogno per trovare sollievo.

Hand GIF - Find & Share on GIPHY
Giphy.com

6. Condizioni Comuni della Pelle come Psoriasi ed Eczema

I problemi della pelle potrebbero essere la causa alla radice della tua vulva pruriginosa. La psoriasi, per esempio, è un disturbo del sistema immunitario che provoca sfoghi squamosi e rossi sulla pelle – inclusa la pelle della tua vulva. Se pensi di avere la psoriasi, è meglio farti visitare da un dermatologo, che può fare una vera diagnosi e indicarti un trattamento. Le opzioni di trattamento includono creme topiche, farmaci ad assunzione orale e una leggera terapia.

L’eczema è simile alla psoriasi, nel senso che può verificarsi su qualsiasi area del corpo (inclusa la vulva) e provoca prurito. Come con la psoriasi, è importante andare da un dermatologo se sospetti di soffrire di eczema. Il dottore probabilmente ti consiglierà un idrocortisone senza ricetta e un regime di idratazione.

7. Una Malattia Rara della Pelle, Come il Lichen Sclerosus

Il lichen sclerosus è un’altra malattia della pelle, ma è piuttosto rara. Secondo la Clinica Mayo, questa condizione è caratterizzata da macchie bianche di pelle, di solito nella zona genitale o anale. Queste macchie possono essere pruriginose, arrossate e dolorose. Se sospetti di avere il lichen sclerosus, prendi un appuntamento con il tuo ginecologo o dermatologo. I dottori possono eseguire una biopsia per confermare se si tratti di lichen sclerosus e prescriverti un trattamento.

Things Yonic GIF - Find & Share on GIPHY
Giphy.com

8. MST

Le MST – incluse clamidia, verruche genitali, tricomoniasi, gonorrea, pidocchi pubici ed herpes genitale – possono causare un prurito vaginale. Se hai un’irritazione persistente quando sei sessualmente attiva, fai un esame per le malattie sessualmente trasmissibili il prima possibile. Una MST non è la fine del mondo, e il trattamento per molti problemi è più semplice di quanto pensi. Ma il tuo strumento migliore è la consapevolezza del problema, quindi non esitare a scoprire di cosa si tratti – è molto meglio andare dal ginecologo e avere delle vere risposte che continuare a cercare su Google “Perché mi prude la vagina?”.

Articoli interessanti

Similar articles

Subscribe to our newsletter